IL BAMBINO GESÚ SUL GLOBO TERRESTRE

Cultural Heritage 360 APS

• Autore: Elisabetta Sirani (1638-1665)
• Datazione: 1658
• Caratteristiche: cartone su tavola, cm42x30, inv.350
• Collocazione: Bologna, Pinacoteca Nazionale
• Provenienza: chiesa di San Girolamo della Certosa, cappella di San Giovanni Battista (ora Cappella di San Giuseppe)

Nonostante la mancanza di una firma autografa e sebbene nell’elenco dei quadri realizzati da Elisabetta Sirani il numero dei soggetti simili renda impossibile un’identificazione univoca, questo Bambino Gesù sul globo terrestre è stato attribuito dalla critica alla pittrice bolognese.
Considerata la conformità dello stile a quello della giovane artista l’iscrizione di fattura seicentesca, con la data 1658 riportata sul retro, contribuirebbe ad avvalorare tale ipotesi. A quella data infatti Elisabetta Sirani licenziava per i padri certosini uno dei suoi dipinti più famosi: il Battesimo di Cristo. Il soggetto è molto comune tra quelli presenti nel repertorio dell’artista come dimostrano diverse menzioni di “salvatorini” che potrebbero rimandare all’esemplare in questione.
Il dinamismo delle pennellate, le tonalità luminose, il timbro cromatico e la dolce fisionomia di questo piccolo cristo sono tutti elementi in linea con la fine mano di Elisabetta Sirani. Come riporta Luigi Crespi il dipinto si trovava sul lato destro della Predica del Battista di Ludovico Carracci nella cappella dedicata al santo “precursore”.

Fonti: Scheda 258- Pinacoteca Nazionale di Bologna. Catalogo Generale 3. Guido Reni e il Seicento, Bentini J., Cammarota G. et al. (a cura di), Venezia, Marsilio, 2008; Crespi L., La Certosa di Bologna descritta nelle sue pitture, Bologna, 1772, ed.1793.

CREDITS

© 2021 Pinacoteca Nazionale di Bologna